Se vi siete imbattuti in aziende, siti o rivenditori che vi offrono un 10/15% in più di parquet rispetto a quanto ne acquistate, state molto attenti, soprattutto se si tratta di parquet a prezzi molto convenienti (nessuno vi regala niente). Questa offerta vi viene fatta in quanto si tratta di parquet di scarto (oltre la terza scelta), tantissime toghe risulteranno piene di nodi aperti, difetti di verniciatura, silicio, macchie antiestetiche, scalibrature e molto altro, questo non vi viene mai esplicitamente detto, tali aziende si tutelano ad una vostra eventuale contestazione proprio dichiarando di avervi spedito del materiale in pi? per consentire ai vostri posatori di scartare le toghe difettate, il termine più esatto per definire tale tipo di vendita? TRUFFA!

Altra particolare attenzione vi consigliamo di prestarla all'iva ed al trasporto, chissà perché quando ci si presentano prezzi e offerte molto appetitose non si parla mai di questi oneri, sembra quasi che non dobbiate pagarli voi, eppure l'iva da pagare non è un'aggiunta irrisoria, parliamo del 20% in più, il trasporto poi? Una spesa che sembra quasi a discrezione del venditore e può arrivare in alcuni casi ad incrementare il prezzo al mq del nostro pavimento anche di un altro 20%. Prestate quindi molta attenzione quando vi vengono fatte delle offerte o capitate su siti di e-commerce poco chiari, potreste ricevere amare sorprese.

Quale azienda garantisce il nostro pavimento? Non ti è mai venuto questo dubbio? Ebbene non si è ancora capito il perché il 90% di chi vi propina un acquisto di parquet online evita di indicare la MARCA, eppure è quanto di più importante faccia parte del nostro stesso acquisto, se abbiamo a che fare con un produttore serio o meno, se stiamo per comprare un parquet Cinese piuttosto che uno italiano, se la fabbrica esiste ancora o è stata chiusa ecc. Queste sono domande a cui molto difficilmente potrete trovare risposta. In effetti un motivo per il quale non vi viene indicato il produttore ci sarebbe, anzi più di uno, per esempio per evitare che la concorrenza si approvvigioni dallo stesso fabbricante oppure semplicemente perché il fabbricante non desidera come filosofia aziendale si vendano i propri prodotti online, ma il più delle volte è perché si tratta di prodotti di importazione senza certificazioni, spesso dannosi per la salute nostra e dei nostri figli.

Le scelte dei pavimenti in legno sono una vera e propria odissea per chi non conosce il prodotto e non vorrebbe farsi rifilare merce scadente. E' importante sapere che la classe d'aspetto del prodotto (rigato, fiammato, nodato ecc.) non deve essere confusa con la qualità dello stesso, infatti qualcuno potrebbe vendere un prodotto difettato che non presenti nodi passandolo per prima scelta, questa è una furberia che dovrete cercare di evitare, chiedete sempre ai rivenditori oltre la scelta che il prodotto non presenti difetto alcuno né di verniciatura né negli incastri. In alcuni casi una plancia con i nodi grossi potrebbe costare anche più di una plancia rigata, questo è assolutamente lecito in quanto per ottenere un aspetto finale di particolare pregio estetico occorre una lavorazione piuttosto impegnativa che richiede l'utilizzo di un legno nodato al posto di uno rigato. E' importante che nella descrizione di un prodotto ne sia assolutamente indicata la qualità e la provenienza piuttosto che la classe d'aspetto (quella potete evincerla dalle immagini, sempre che non siano ingannevoli). Le scelte rigate ormai non esistono quasi più, sappiate che un rigato+fiammato è già considerato scelta selezionata. Le scelte rustiche possono presentare piccoli difetti anche di verniciatura in quanto la presenza di nodo aperto o alburno sano potrebbe causarne delle leggere screziature, questo non deve mai essere però oggetto di un aspetto finale scadente o inaccettabile.

La comunità europea stabilisce che un parquet prefinito non deve avere meno di 2,5mm di legno nobile a vista al di sotto del quale è considerato PIALLACCIO. In alcuni casi non dovrebbe in alcun modo pesare tale particolare né compromettere il vostro acquisto in quanto ci sono prefiniti (parliamo di quelli flottanti) ove è preferibile sostituire il prodotto una volta usurato piuttosto che rilevigarlo, questo sia in termini di costi (altissimi) che di aspetto finale (non otterrete mai l'aspetto del pavimento come quando lo avete acquistato, specie se è tinto o spazzolato). Per quanto riguarda i parquet da incollare invece lo spessore del legno nobile è piuttosto importante in quanto in futuro è preferibile rilevigarlo (dipende sempre da quanto lo abbiamo pagato) piuttosto che sostituirlo (scollarlo da terra è un'impresa disumana). Qualche furbone potrebbe parlarvi di "nobile all'origine" o "NOMINALIU, state attenti, all'origine o nominali vuol dire prima di essere levigato in fabbrica per precalibrarlo, per nostro parere in questo modo si potrebbe dare davvero i numeri, quindi fatevi dire il pavimento quanto nobile ha a prodotto finito. A puro titolo informativo vorremmo farvi presente che le plance di BARLINEK hanno tutte , nessuna tipologia esclusa, da 3 a 3,5mm di legno nobile, questo in quanto abbiamo notato che alcune rivendite presentano il prodotto come avente 4mm di legno nobile (anche se non ne indicano la marca), se dovesse arrivare a casa vostra un prodotto barlinek o sottomarca dello stesso sappiate che è conforme a quanto vi abbiamo anticipato, riconoscete che si tratta di BARLINEK in quanto le misure delle toghe sono 130/180/207/210x14/15x1092/1100/2200.

Girando in internet alla ricerca di un parquet per casa vostra sarà capitato sicuramente qualche sito che vi indicava il numero di strati di vernice UV stesi sul loro prodotto, sappiate che più strati di vernice vengono stesi sul parquet tanto pi? la finitura diventa lucida, liscia e setosa. I migliori prodotti al mondo (e parliamo di parquet in due strati classico) non vengono finiti con più di 8/9 mani di Vernice stesa a velo o comunque non si supera mai i 100/150g per mq , a parte che più vernice c'è sul parquet più il costo di quest'ultimo è elevato ma è comunque impossibile, per una serie di svariati motivi, superare tali quantitativi in quanto la vernice comincerebbe a scrostarsi o spellicolare ed a creare una lunga serie di altre problematiche. E' facile che qualcuno vi propini delle assurdità come pavimenti a 13 e più strati di vernice , non bevetevi tali fandonie, vi siete imbattuti in persone poco serie o truffatori a meno che non si tratti di aziende produttrici che possano certificare tali caratteristiche, chiedete comunque sempre una scheda tecnica del prodotto a garanzia, sappiate in oltre che per avere una buona finitura ed una resistenza ottimale più che molte mani di vernice occorrono più mani di fondo impregnante (in genere da 4 a 6 mani stese a rullo garantiscono un buon risultato). E' comunque impossibile stabilire quanti strati di vernice ci siano su di un pavimento in legno se non con l'ausilio di costosissimi e sofisticatissimi macchinari, quindi state tranquilli, piuttosto pretendete una vernice atossica e di alta qualità, a nostro avviso meglio ancora se olio naturale o uv.

Su internet ultimamente capita troppo spesso di imbattersi in slogan del tipo "produttori parquet" oppure "fabbricanti di pavimenti in legno" , accertatevi che effettivamente sia cos?, i produttori non possono vendere direttamente a privati a meno che non facciano "SOLO" quello, ci sono truffatori di ogni genere in giro che si spacciano per produttori ma importano dalla Cina senza produrre una sola tavoletta di parquet. Fabbricare parquet richiede esperienza, organizzazione e grossi investimenti.

I campioncini del pavimento che vi piace sono e devono essere gratuiti quando disponibili e senza eccederne nella richiesta, i costi da sostenere da parte del cliente debbono coprire le sole spese di trasporto (nel nostro caso sono di 9,90 euro in contrassegno con corriere GLS), fate molta attenzione a chi vi offre campioni a pagamento oltre le spese di trasporto, i campioni in genere sono pezzetti di 30/60 cm o al massimo l'equivalente di una toga intera, il loro costo in genere ? irrisorio da parte del rivenditore che comunque ammortizza con le eventuali vendite, prestate attenzione a chi ve ne propone l'acquisto. Un esempio: se eternal parquet vendesse i suoi campioni a 4/5 euro al pezzo oltre trasporto, inviando una media di 10/15 campioni a settimana con una media di due toghe a pacco potrebbe guadagnare anche fino a 500 euro al mese...Beh, voi come definireste tale vendita?

La fattura? Un vostro diritto, siete obbligati a chiederla sempre insieme al vostro acquisto, evitate di chiedere ai rivenditori di non farla, perdereste ogni diritto e garanzia sul vostro acquisto e comunque commettereste un reato. Vi ricordiamo che lo stato non condanna solo il rivenditore ma anche voi allo stesso modo.

Prima di effettuare un acquisto su internet fate una piccola ricerca con google per verificare la serie? Del rivenditore, telefonate a qualcuno dei proprietari di marchi da loro distribuiti, cercate notizie nei forum di discussione,telefonate alla banca del fornitore, acquistare un pavimento in legno? Una spesa piuttosto impegnativa, assicuratevi di non prendere fregature!

Assolutamente no! Proprio chi compra su internet pensando di aver fatto l'affare del secolo che prende la peggiore delle docce fredde, internet? Uno strumento che serve per cercare quello che la vostra città? Non riesce ad offrire, che serve per comparare i prezzi che il negoziante sotto casa ci ha praticato, che ci aiuta a trovare un prodotto specifico alle nostre esigenze, magari è proprio il negoziante sotto casa ad esserne in possesso e lo scopriamo proprio grazie ad internet. Non cercate il prezzo più basso, piuttosto cercate il venditore più serio, le immagini più esplicite, le descrizioni più dettagliate ecc. Non fatevi sommergere da milioni di campioncini provenienti da mezza Italia, perdereste tempo e danaro, perdendo anche l'affare. Tergiversare non serve a molto, se trovate uno stock interessante concentratevi su di esso, potreste perderlo per la troppa attesa.

Servizio clienti

0825-1914551

Inviaci una emali

eternlaparquet@gmail.com